Archivio mensile:ottobre 2014

Occidente vile

C’è da vergognarsi di essere occidentali, di questo Occidente vile. Mentre i peshmerga, uomini e donne, lottano con coraggio per la difesa della loro gente, della loro terra e della libertà, quella libertà vera di credo e di opinione di cui tanto si riempiono la bocca americani, inglesi, francesi, tedeschi e italiani, i governi occidentali stanno a guardare il loro massacro limitandosi a blandi bombardamenti aerei, senza fornire loro nemmeno le armi di cui necessitano. Eppure i curdi sono in questo momento l’unico vero baluardo contro la ferocia e la disumanità degli estremisti islamici inizialmente fomentati e finanziati dagli stessi americani in chiave anti Assad. Loro, i e le peshmerga sono l’unico argine al dilagare del califfato in Europa. Vile lo stare a guardare dell’Occidente e di quella falsa e doppiogiochista Turchia discendente diretta dell’Impero Ottomano che Bruxelles vorrebbe far entrare nella Unione Europea. Oggi la Turchia ha trovato nel califfato chi fa al posto suo il lavoro sporco di eliminare i curdi che da sempre ha combattuto come nemici; e dietro la cortina fumogena di un comunque inadeguato bombardamento aereo ha trovato un meschino ed insperato alleato nella venduta Bruxelles. Il tutto sotto la regia unica del gruppo Bilderberg e della grande finanza mondiale. La crisi economica è nulla in confronto alla crisi etica e morale dell’Occidente.