Archivio mensile:giugno 2017

L’invasione è pianificata

La invasione di clandestini musulmani è pianificata, non c’è alcun dubbio.

La sinistra e la Chiesa Cattolica affermano che l’ invasione di afro-indo-musulmani è necessaria per arrestare il calo demografico di popolazione che si sta verificando nel nostro Paese. Prescindendo dal fatto che il nostro pianeta non può sopportare un incremento continuo  della popolazione, e che uno stato ben amministrato potrebbe funzionare anche con metà o meno della popolazione attuale, questa affermazione mira ad avere il consenso della maggior parte della popolazione che, stremata da una vita affannosa, iperburocratizzata, ingiusta e frustrante, si interessa poco o nulla di questi temi, non li approfondisce, ed in definitiva vive l’attimo senza alzare gli occhi oltre le mura domestiche.

La affermazione dei sinistri e dei cattocomunisti è totalmente falsa. Infatti, se si vuole contrastare il calo demografico:

  1. perché non si attuano politiche di sostegno alle famiglie favorendo quindi le nascite?
  2. Perché anziché essere aiutate le famiglie vengono sempre più impoverite con mille nuove imposte?
  3. Perché si aumenta il precariato impedendo ai giovani di sposarsi e metter su famiglia?
  4. Perchè anziché spendere più di 15 miliardi di euro all’anno per i clandestini non abbiamo investito e non investiamo questi soldi per aiutare le famiglie?

La verità è che è in piena attuazione il piano Kalergi (http://www.imolaoggi.it/2015/06/29/piano-kalergi-annientamento-dei-popoli-europei-con-la-complicita-di-chi-governa/   http://identità.com/blog/2012/12/11/il-piano-kalergi-il-genocidio-dei-popoli-europei/) che prevede la diluizione/sostituzione della popolazione italiana ed europea con una massa africana-araba-musulmana più (?) facilmente controllabile dai governi che sono esecutori del piano voluto dalla grande massofinanza a cui nei fatti si è allineata la Chiesa Cattolica. Inutile negarlo. Infatti, se così non fosse, perché non spendere i 100 miliardi di euro l’anno che spende l’insieme degli stati della UE per mantenere l’invasione clandestina (10 volte il PIL del Burkina Faso , 18 milioni di abitanti) in piani di sviluppo economico nei paesi da cui provengono. Perché la Chiesa Cattolica non chiede questo? Perché gli stati UE e l’Italia in particolare non hanno mai lanciato una simile proposta bloccando l’invasione? Perché non si tutelano le popolazioni europee storiche? Perché si tollera ogni sopruso dai clandestini mentre si punisce con ferocia giudiziaria ogni giustificata reazione degli italiani?

I media servi del potere lavorano le menti della gran massa della popolazione per modellarle alla ineluttabilità, ed anzi alla necessità della invasione afro-indo-musulmana. Essi, i media, sono ben consapevoli che esiste una parte della popolazione che ha capito come stanno realmente le cose, ma sono altrettanto consapevoli che tale parte è minoritaria, e di essa solo una minoranza non accetta il piano ed è potenzialmente disposta ad opporvisi. Politici servi e media sanno dunque che nel sistema “democratico” odierno – la peggior dittatura possibile -, è sufficiente garantirsi il voto della massa acefala per imporre il piano della grande massofinanza mondialista.

Il piano Kalergi esiste, si sta attuando sotto i nostri occhi.